Naturismo in Sicilia
in Sicilia per il naturismo libero

Il clima temperato siciliano ideale per il naturismo

Avereun contatto con la natura, liberi da ogni condizionamento

un bagno nudo non ha mai fatto male a nessuno

Aspettare che la temperatura sale un pò o cercare mete ove d'inverno è possibile praticare il naturismo? Un dilemma che i più tenaci del naturismo hanno risolto da tempo rivolgendosi a strutture organizzate come le spa, villaggi turistici riservati, hotel con terme o piscine, oppure sempre rispettando il canone dell’essere libero ad ogni costo epraticarlo esternamente, le calde spiagge dell’emisfero sud.

Per esperienza già a febbraio il naturismo si può praticare, scegliendo le giornate adatte, anche in Sicilia, in alcune spiagge ben riparate dal vento e ben esposte a sud. Infatti nelle sue coste meridionali, tenendo conto di alcuni requisiti come le dune, l'’'orientamento e la costa, che creano un microclima con escursione termica nelle ore centrali della giornata adatta all'esposizione del nostro corpo e le parti intime ai primi raggi solari, al contatto con l'aria aperta, con la salutare brezza marina, e magari l'acqua del mare.

Nel periodo che va da febbraio ad aprile si può avere più riservatezza anche in alcune spiagge – con determinati requisiti – praticate in estate dai tessili. Raccomando con attenzione e prudenza le seguenti spiagge tipicamente naturiste.

1.Tutta l’area dunale dell’Oasi di Vendicari, in particolare la spiaggia di Marinelli e quella di Calamosche, zone supportate nei dintorni da numerose case vacanze in locazione.

2.La spiaggia della Marza, tra i comuni di Ispica e Pachino, zone supportate nei dintorni da numerose case vacanze in locazione.

3.Randello in provincia di Ragusa, la zona FKK si trova è delimitata dalla pineta da delle dune che permettono a chi non vuol farsi vedere di stazionarci sopra evitando sguardi potenzialmente indiscreti.

4.Riserva di Torre Salsa, tra Siculiana Marina e Bovo Marina estende una costa incontaminata, la Riserva Naturale Orientata di Torre Salsa, dove le falesie di gesso si alternano alle marne calcaree a Globigerina, ricoperte talvolta da strati di argilla.

5.E’ una spiaggia che si trova vicino Selinunte, in provincia di Trapani, qualche km prima dell’ Hotel Paradise Beach Resort. Il luogo è meglio conosciuto come Casello 11 e arrivarci, venendo da Sciacca o da Palermo è molto semplice: basta proseguire in direzione Trapani ed uscire allo svincolo di Montevago e poi proseguire diritto in direzione del mare.

6.A Pantelleria le spiagge di Kattibuale che si trovano tra Pantelleria centro e Kamma subito dopo il bivio del Lago di Venere hanno un facile accesso. Punta Gattara, frequentata da sempre da tranquilli gruppi di naturisti ed è possibile prendersi il sole dal alba al tramonto perché è un punto ben esposto al sole. La Scarpetta di Cenerentola un laghetto collegato al mare grazie ad un arco che ci si può entrare e uscire a nuoto. Dietro L’Arco Dell’Elefante è un altro posto per nudisti e naturisti. Questo si può dire esclusivamente frequentato dai nudisti. Tutta la scogliera di Martingana Dietro Isola è pure patria per i naturisti e nudisti.

Non sono daccordo con articoli di giornali online che escono con frasi del genere “Sicilia paradiso per i naturisti o nudisti”. Queste affermazioni sono prive di fondamento e certamente non giovano allo stesso naturismo, che non bisogna dimenticare che la pratica non è consentita e non vi son leggi che lo sostengono, tranne per qualche sentenza a suo favore. Quindi praticare il naturismo è sempre un rischio, sia perchè si può incorrere in sanzioni e fastidi di natura penale e perchè la società non è ancora pronta per vedere nudità.